Ricerca

Internet Manager Blog

Il Blog di Gianluigi Zarantonello. Strategia, digital transformation, tecnologia e marketing nell'ecosistema digitale

Tag

michele polico

Young Digital Lab in un video: Youngsters Have Changed!

Oggi mi piace condividere con voi un video che l’amico Michele Polico mi ha inviato, dedicato ad un suo progetto cui partecipo, nel tempo disponibile, con molta soddisfazione: Young Digital Lab.

Questo il commento al video, che e’ stato creato da Gabriele Cuzzulini

Stop! Fermi tutti: i giovani sono cambiati e stanno per cambiare il mondo. E’ finito il tempo del nozionismo e dell’autoritarismo. Basta con i giovani-soldatini obbedienti. I giovani sono cresciuti e ora sono diventati padroni della loro vita. Perciò possono cambiare il mondo. Come? Con le nuove tecnologie, i nuovi media, in una parola sola: internet. E’ il futuro presente, è la tecnologia che ha rivoluzionato la vita. E i giovani sono i creatori, gli utilizzatori, i trasformatori di questa vera e propria energia digitale. Il web non è solo un groviglio di cavi – è il nuovo spazio sociale delle nuove generazioni. E’ il motore che fa viaggiare il cambiamento con l’energia dei giovani.
Young Digital Lab è questo: un network giovane ma già costituito da professionisti dei nuovi media. Insomma, gettate nel cestino i libretti delle istruzioni e non perdete più tempo con vecchie soluzioni fuori tempo massimo. Sono i giovani la nuova tecnologia. Sono gli Young Digitals la nuova realtà del web.

Ormai e’ chiaro a tutti che il social web e, più in generale le nuove tecnologie, sono strumenti che sono entrati nella quotidianità e nella vita delle persone e non si possono più ignorare.

E’ consolante dunque poter vedere dei giovani professionisti del nuovo Internet, di cui le aziende hanno davvero bisogno, che collaborano fra loro e riescono a trasmettere know-how in un settore dove tanti parlano ma pochi davvero sono competenti.

Voi che ne dite?

Twitter Marketing

Twitter Marketing. Una guida che utilizza lo stile del servizio di cui parla è un libro di Michele Polico appena uscito a dicembre 2009 per Ledizioni.

L’idea è tanto semplice quanto intelligente: usare 140 tweets di 140 caratteri (tanti sono quelli concessi da Twitter ai suoi utenti) per spiegare come funziona questo strumento e che usi ne può fare il marketing.

Di Twitter si parla molto ma nella realtà pochi in Italia lo usano e anche per le aziende, al di là della moda, è un oggetto misterioso di cui non si conoscono le regole, per quanto esso possa essere un valido modo di comunicare.

Per questo trovo il libro di Michele una risorsa molto utile per capire in modo semplice e veloce che cosa è Twitter, le sue convenzioni nate su impulso degli utenti, le sue peculiarietà.

Non mancano i consigli per le aziende, che ne possono fare prima di tutto uno strumento di ascolto e poi un valido mezzo di dialogo, a patto però di aver capito davvero come funziona e di scrivere tweets interessanti e frequenti.

Infine un grande pregio del libro, come scrive lo stesso Michele nel suo blog, è quello di dimostrare che la forma di scrittura concisa e sintetica di Twitter non è necessariamente un limite, anzi, a volte facilità la chiarezza e elimina quelle frasi lunghissime e teoriche che sono un po’ il vizio dei libri italiani.

In conclusione dunque vi consiglio il libro, soprattutto se non avete ancora dimestichezza con Twitter, perché vi permetterà con una veloce e agile lettura di iniziare il vostro percorso su di un canale di comunicazione che da noi è ancora agli inizi.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: